The Last Kingdom: mettere sullo schermo l’epopea di Bernard Cornwell

-

Una delle serie televisive medievali più popolari degli ultimi anni è stata The Last Kingdom. Diamo un’occhiata allo spettacolo e ai romanzi su cui era basato. Spoiler avanti!

Nell’ottobre 2020 è stata pubblicata la tredicesima e ultima puntata della serie di romanzi storici di Bernard Cornwell, The Saxon Stories. Questo era War Lord, il finale del racconto dell’immaginario Uhtred di Bebbanberg, un guerriero pagano che combatté per i successivi re inglesi da Alfredo il Grande a Aethelred. I libri coprono il periodo di settant’anni dall ‘ 866 al 937 d.C. È una delle mie serie di libri preferite (il primo libro è uscito nel 2004 e non so cosa anticiperò ora da quando è finito). In un certo senso, tuttavia, a questa domanda è stata data una risposta da quando i romanzi hanno iniziato ad essere adattati in una serie televisiva nel 2015: The Last Kingdom. La quarta stagione è ora in onda e una quinta è stata confermata.

Cornwell non è estraneo agli adattamenti dei suoi romanzi per il piccolo schermo; il suo primo personaggio immaginario, un fuciliere britannico delle guerre napoleoniche, Richard Sharpe, è stato adattato per la televisione tra il 1993-1997 e poi di nuovo dal 2006-2008. La serie di romanzi di Sharpe (1981-2006) copre 24 libri. L’adattamento di Sharpe allo schermo, tuttavia, ha visto Cornwell prendere le distanze dalla serie – l’atteggiamento espresso è che l’adattamento televisivo non era lo stesso genere dei suoi libri e non dovrebbe essere ritenuto responsabile delle sue carenze (non è stato coinvolto nelle sceneggiature per i sedici episodi). Il suo rapporto con The Last Kingdom è stato un po ‘ diverso (e più positivo), tuttavia, e ha persino assunto un ruolo nella serie, interpretando Beornhead nella terza stagione. Cornwell non era ancora coinvolto nelle sceneggiature della serie-ha dichiarato più di una volta che è consapevole di quanto siano diversi i generi e che è uno scrittore di romanzi, non di sceneggiature televisive. Ancora, Cornwell è nominato prima produttore e regista nei titoli di coda.

La prima stagione dell’Ultimo Regno comprendeva i primi due romanzi (L’Ultimo Regno e Il cavaliere pallido), il secondo romanzi tre e quattro (I signori del Nord e Sword Song), il terzo romanzi cinque e sei (La terra bruciata e la morte dei re), e il quarto romanzi sette e otto (Il Signore pagano e Il trono vuoto). Basato su questo sistema, la quinta stagione comprenderà probabilmente i romanzi nine e ten (Warriors of the Storm e The Flame Bearer). Una sesta stagione potrebbe cercare di coprire gli ultimi tre romanzi (War of the Wolf, Sword of Kings e War Lord) o, più probabilmente, potrebbero essere espansi in una stagione ciascuno. Una serie sequel è anche possibile (il tempo lo dirà) con il figlio di Uhtred (Uhtred) in grado di continuare il racconto.

La serie TV ha avuto una gestazione interessante e uno che è un segno dei tempi con varie piattaforme di spettatori ora in lizza per i nostri occhi e dollari, anche per serie televisive di storia medievale. Le prime due stagioni sono state prodotte da BBC Two e BBC America. Le riprese sono iniziate nel novembre 2014 e la prima stagione è stata presentata in anteprima nell’ottobre 2015. La seconda stagione è stata presentata in anteprima a marzo 2017. La terza stagione, però, è stato annunciato di essere in produzione esclusivamente per Netflix, anche se dalla stessa casa di produzione, Carnival Films. Questo è stato presentato in anteprima a novembre 2018 e lo stesso team ha poi prodotto la quarta stagione che è stata presentata in anteprima ad aprile 2020. La quinta stagione è stata confermata a luglio 2020.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *