Sir Gawain e il Cavaliere Verde nei film

-

2021 vedrà un nuovo adattamento cinematografico di Sir Gawain e il Cavaliere verde. Questo, e la recente morte di Sean Connery, ci permette di esplorare diversi aspetti di questa figura più intrigante della leggenda arturiana e come è stato esplorato nei film.

I film di King Arthur continuano ad essere realizzati e molti rimangono i punti di accesso per il nuovo pubblico al mondo medievale e offrono interessanti interpretazioni di una storia familiare – Penso in particolare a The Kid Who Would Be King (2019) dove la magia gestuale di Merlino era un tocco delizioso. Diverse generazioni hanno iniziato il viaggio arturiano con Disney o Monty Python. Il prossimo The Green Knight, scritto e diretto da David Lowery, si propone di essere un nuovo introito simile e un punto di accesso per un nuovo pubblico.

Le riprese principali sono iniziate per il film di Lowery a marzo 2019 e sarebbero state rilasciate al South by Southwest film festival (SXSW) a marzo 2020, seguite da un’uscita nelle sale a maggio. La pandemia di COVID-19 ha pagato quei piani. anche se diversi rimorchi sono stati rilasciati. Secondo il sito ufficiale del film, la sua uscita era ancora “in arrivo” fino a dicembre 2020 quando è stato aggiornato per dare una data di uscita del 31 luglio 2021 – troppo lontano per alcuni. Il ritardo ci permette di esplorare il film in modi nuovi, però. Il Cavaliere Verde è stato oggetto di sorprendentemente pochi film, ma ha stimolato altre creazioni – diverse opere, opere d’arte, altre leggende, e altro ancora.

La storia medievale del Cavaliere Verde

Il Cavaliere verde è una figura e un’idea familiare a coloro che conoscono il mito arturiano o la letteratura medievale. È una delle figure più difficili da decifrare e interpretare nella tradizione arturiana poiché potrebbe essere una figura che rappresenta la lealtà o il diavolo stesso. Per i nostri scopi, attraverso le tre poesie in cui appare in origine: il romanzo cavalleresco Sir Gawain e il cavaliere verde del 14 ° secolo che sopravvive in un unico manoscritto (Cotone Nero A. x), Il cavaliere verde di circa l’anno 1500, e Re Artù e Re Cornwall da poco più tardi.

Nel poema di Sir Gawain, non indossa un’armatura ma è tutto verde, compresi i capelli e la pelle (ed è protetto dal male). In The Greene Knight, tuttavia, da circa un secolo dopo, ha un’armatura verde magica (non la pelle verde). La ragione del verde del cavaliere ha lasciato perplessi gli studiosi per secoli che vanno dal diavolo stesso (associato anche al colore verde nell’arte dello stesso periodo dei poemi) alla natura e alla vita stessa, così come il motivo medievale dell’Uomo verde che può essere trovato in tutti i tipi di luoghi e manifestazioni.

In Sir Gawain e il Cavaliere Verde, il cavaliere è in realtà Sir Bertilak de Hautdesert, mentre in The Greene Knight (e il successivo poema di Re Artù) è chiamato Bredbeddle (ed è uno dei cavalieri più potenti alla corte di Artù). Potrebbe anche essere un modello per la figura di Merlino poiché Bertilak è forse una traduzione del francese antico per Merlino (’Bertolais’) e questo potrebbe collegarsi ai poteri magici mostrati dal Cavaliere Verde. Nel poema precedente, Bertilak viene trasformato da Morgan le Fay (la sorella di Arthur) nel Cavaliere Verde e inviato a testare la corte di Arthur. In entrambe le versioni Bertilak manda sua moglie a sedurre Gawain.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *