Nuovi libri medievali: come piace al re

-

Febbraio 1542, Londra. Catherine Howard, regina Consorte d’Inghilterra, affronta l’ascia del boia. Il re Enrico VIII ha bisogno di una nuova moglie. Lady Bridget Denny e sua cugina, Lady Elizabeth, sono caduti in favore dei groomsmen di Sua Maestà. Vengono portati in tribunale per essere giudicati per la posizione della prossima regina, ma Bridget teme che il titolo di Regina d’Inghilterra sia poco più di una condanna a morte reale. I boschi che circondano il castello sono profondi e bui e custodiscono molti segreti-forse c’è spazio per un altro. Bridget è determinata a sfuggire al re lussurioso. Ma può sopravvivere al suo boia reale?

Come un’onda oceanica, il silenzio si abbatté sulla folla mostruosa mentre si separava su un segnale non detto, lasciando il posto a un uomo solitario. Dietro di lui trainato due donne. La prima, avvolta in un mantello di velluto scuro che trainava il terreno ghiacciato dietro di lei. Il secondo, vestito solo con una semplice veste bianca, che fluttuava un po ‘ mentre camminava. La donna in bianco abbracciò le braccia sul petto e guardò, come un cane pazzo, attraverso gli occhi vuoti.

” Stanno giustiziando Lady Rochford per prima”, respirai mentre la figura in bianco, la condannata Jane Boleyn, si avvicinava al tagliere. Dimenticando le strane emozioni che momenti prima avevano superato il mio corpo, ho lasciato cadere la mia voce bassa in modo che solo mio cugino potesse sentire. “Credi a quello che dicono, che Lady Jane ha dato informazioni al Maestro Cromwell, che a sua volta ha portato alla decapitazione di suo marito George?”

” Sicuramente l’ha fatto”, sussurrò Elizabeth. “So che sua cognata, Anna Bolena, era una giovane donna leggera, ma non credo che fosse coinvolta in una relazione incestuosa con suo fratello.”Mi guardò e tirò il mantello più stretto contro il freddo. “Davvero?”

Ho aperto bocca, ma anche Lady Jane. Ho chiuso il mio per ascoltare.

“Brava gente cristiana, vengo qui per morire. Ma lo faccio con completa e totale fede e fiducia in Dio, contro il quale ho commesso molti peccati dalla mia giovinezza in su.”Con un salto, si fermò e guardò indietro come se qualcuno le avesse toccato la spalla. Tuttavia, nessuno aveva. Visibilmente scossa, Lady Rochford continuò. “Ho offeso la Maestà reale del re molto pericolosamente, quindi la mia punizione oggi è giusta e meritata. Sono giustamente condannato dalle leggi di questo regno e dal Parlamento.”

Elizabeth si avvicinò. “Piangerà?”

L’ho ignorata.

Il tremito nella voce del condannato si fece più forte. “Tutti voi che mi guardate morire dovreste imparare dal mio esempio e cambiare la vostra vita. Dovete ubbidire volentieri al re in ogni cosa, poiché egli è un principe giusto e devoto. Prego per la sua preservazione e supplico tutti voi di fare lo stesso. Ora affido la mia anima a Dio e prego per la sua misericordia.”

Si fermò ancora una volta e scansionò il pubblico. “Pregate per me.”

Con un berretto gauzy che copre i capelli, indossava l “aspetto di una volpe all” angolo. E i segugi stavano arrivando. Le estremità annodate della corda giravano sulle sue spalle sottili mentre i suoi occhi scuri continuavano a cercare la folla, da faccia a faccia. Elizabeth mi ha dato una gomitata. “È come se stesse cercando qualcuno di familiare.”

Guardai Elizabeth. “Non lo faresti?”

Elizabeth scrollò le spalle pensieroso come abbiamo rivolto la nostra attenzione di nuovo al patibolo. Lo sguardo di Lady Rochford sfrecciò lungo la prima fila. I brividi mi scuotevano la spina dorsale quando i suoi occhi incontravano i miei. Lei sorrise ampiamente. Una luce sembrava accendersi nei suoi occhi una volta vuoti, e lei strinse le mani al centro. Il sussulto di Elizabeth era quasi forte come il mio. Lady Rochford inarcò le sopracciglia e alzò la voce. “Devo dire di più?”

Lo sta chiedendo a me?

Ho scosso la testa delicatamente e restituito il suo sorriso. Il mio non era brillante.

I brividi che avevano scosso la mia spina dorsale scorrevano sulla mia carne e trasformarono il mio sangue in ghiaccio mentre Lady Rochford cadeva in ginocchio. Eppure, ha tenuto il mio sguardo. Forse è stato il suo sorriso familiare che mi ha infastidito di più. Mi spuntarono le lacrime agli occhi. ” Lei è impazzita, ” Elizabeth confermato nel mio orecchio. “Ci credo. Davvero, davvero.”

La testa di Jane affondò sul blocco macchiato. Tonalità di magenta scuro, lasciate da quegli sfortunati che incontrarono la loro eternità su quel blocco, colorarono il legno. Lady Rochford si è regolata, agitandosi come una bambina, finché i suoi occhi non hanno trovato i miei. La sua bocca si diffuse in un ampio sorriso, ancora una volta portando con sé gelide dita di paura che mi solleticavano la gola.

Il capo, avvolto in un mantello marrone sporco, si fece avanti. Una scintillante ascia a doppio taglio giaceva contro la sua spalla. Da dietro una maschera di cuoio incappucciata, il suo sguardo gelido seguiva quello del condannato fino a incontrare il mio. ” È lui”, sono riuscito a denti stretti. I miei palmi si inumidirono ancora una volta.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *