Gli autobus a Sheffield sono inaffidabili, costosi e hanno bisogno di cambiamenti drastici’

Tutti e tre gli autobus su quello che è uno dei percorsi più trafficati della città appeso intorno per un buon cinque minuti prima di partire perché erano ‘presto.’

“Spero che non abbiate fretta”, disse l’autista dell’autobus mentre salivo. Devo aspettare altri dieci minuti alla prossima fermata.’

Ora, mettendo da parte il problema che nessuno, sicuramente assolutamente nessuno, sta prendendo un autobus per trascorrere tranquillamente la giornata, questo è solo un esempio quotidiano e molto basso di quanto siano inaffidabili i servizi di autobus della città. E costa £2,10 per viaggiare un miglio e mezzo.Se si vive in zone più rurali, può essere una lotteria se un servizio orario si presenta a tutti.
E ti affideresti a loro per tornare a casa da un turno di notte o un viaggio a teatro se ci fosse un’alternativa?

Nel 2015, importanti cambiamenti a decine di servizi di autobus hanno causato una protesta in tutta la città.

Ci sono state proteste, campagne e petizioni – così come un video parodia di Hitler scoprire i tagli di autobus facendo il giro. Se avessi £1 per ogni passeggero che a quel tempo si riferiva a quanto fossero grandi i servizi di autobus di Sheffield, sarei stato in grado di permettermi un pass di viaggio annuale.

La ricaduta è andata avanti per settimane e in seguito ai cambiamenti, il numero di reclami fatti sui servizi di autobus è salito alle stelle. Al momento si doveva chiamare fino a lamentarsi e spesso affrontato una lunga attesa.

Ora, è stato lanciato un nuovo sito web che rende molto più facile lamentarsi con pochi clic rapidi.

E ‘ stato lanciato da Sheffield Heeley MP Louise Haigh che spera migliaia si lamenteranno, forse dalla fermata dell’autobus, e che i dati contribuirà a costruire la pressione per prendere gli autobus di nuovo in proprietà pubblica.

Manchester lo sta facendo e c’è una crescente pressione sul sindaco della metropolitana del South Yorkshire Dan Jarvis per fare lo stesso. Odio davvero citare a metà Donald Trump, ma è giunto il momento di rendere di nuovo grandi i nostri autobus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *